Indietro

Homepage

- Via Walter Tabarroni -

 

(31/01/1920 - 09/07/1937)

 

Da via C. Bergamini Roda (chiusa).

 

Quasi di fronte alla piazza Caduti sul Lavoro, la via è dedicata a questo giovane consandolese, manovale edile di 17 anni, che perse la vita durante la costruzione dell’alto camino della fabbrica conserviera Luigi Buscaroli.

La via infatti è nell’area di recente lottizzazione, in precedenza parte del complesso industriale di Buscaroli per la lavorazione della frutta, i cui magazzini e celle frigorifere erano sorti sul terreno del giardino della Delizia estense, che era rimasto integro e privo di costruzioni fino al 1928.

In quell’anno Luigi Buscaroli utilizzò anche il viale dell’antico giardino, ora in parte via Bergamini Roda, per collegare con la ferrovia il suo moderno impianto alla stazione ferroviaria di Consandolo, situata proprio oltre il fondo Mensa, che Buscaroli aveva acquistato. [11]

Qui morì nel luglio del 1937 Walter Tabarroni.

A fine lavoro, a mezzogiorno, mentre scendeva dalla scala dell’armatura interna, scivolava sui gradini bagnati precipitando rovinosamente a terra.

La morte fu immediata. Particolare toccante ne fu l’annuncio alla madre che, data l’ora, lo stava aspettando per il pranzo ed invece le giunse la tragica notizia della perdita del figlio.

La poveretta fu colpita da collasso.

Essendo il suddetto camino, ancora astante, proprio prospicente la nuova via, pare doveroso rinnovare e mantenere la memoria di questo giovane caduto sul lavoro, che lasciò all’epoca il paese fortemente scosso, ma che oramai solo pochi anziani ricordano.