Indietro

Homepage

- Via Elisa Buscaroli -

 

(1920 – 1959)

 

Da via P. Nenni (chiusa).

 

La via delimita la sequenza di abitazioni costruite, dall’inizio degli anni ’80, nella lottizzazione del terreno che fu il giardino della Delizia estense.

La strada corre rettilinea seguendo il lato ovest del giardino, dove un tempo, al di là delle case, vi fu il muro, costruito nel 1441, proprio dove oggi scorre il condotto Canova, oltre il quale l’antica strada Pubblica, partendo dalla Piazzetta, lo costeggiava e, passando fra casa e rustico della Mensa, attraverso il ponte sul canale Cantarana, raggiungeva l’attuale via Provinciale, seguendo lo stesso Cantarana, fino al cortile e all’ingresso del Palazzone, allora non ancora edificato.

La via è intestata ad Elisa Buscaroli, figlia dell’imprenditore agricolo Luigi Buscaroli, scomparsa prematuramente. Alla stessa è dedicato anche l’asilo, che fu costruito negli anni ’60 a bordo dell’attuale via Nazionale Nord; la scuola materna occupa lo spazio che fu un tempo della castalderia, in particolare dei magazzini che allora si prolungavano fino all’argine del Primaro, per un più agevole carico – scarico delle merci trasportate via fiume. [4] 

inaugurazione Asilo