Indietro

Homepage

- Itinerario Turistico -

25

Mensa

 

La Mensa era un bene patrimoniale, le cui rendite spettavano direttamente ai Vescovi o Arcivescovi, e a Consandolo la proprietà interessava l’area retrostante la Delizia verso sud, le possessioni del marchese Teofilo Calcagnini a ovest, il canale Cantarana più o meno a nord e la via Provinciale a est, su cui si apriva il lungo viale d’ingresso, munito di cancello su pilastri neoclassici, uguali alle colonne del forno del casale, ancora esistente. [4]