Indietro

Homepage

- Itinerario Turistico -

04

Palazzo Buscaroli

 

 

Nel ‘700 apparteneva agli Scacerni, grossi latifondisti a Consandolo, che avevano adibito i locali al piano terra alla produzione e  rivendita di vino – Passato poi nel secolo successivo ai loro usuari Recchi, fu acquistato da Luigi Buscaroli all’inizio del ‘900 ed è tuttora di proprietà Buscaroli. Il Palazzo è un po’ il simbolo della piazza di Consandolo, con il suo porticato a 14 archi e con la duplice teoria di finestre rettangolari, tutte con ghiera in cotto. Nel complesso è riconducibile a strutture di XVI secolo e lo stile richiama abbastanza l’architettura di Biagio Rossetti, che comunque a Consandolo era “ Superiore al dazio della Grassa” (tassa sulle merci trasportate via acqua). [3]