Indietro

Homepage

- Incontro con L'arcivescovo Verucchi -

 

 

 giuseppe verucchi

ARCIVESCOVO METROPOLITA DI RAVENNA-CERVIA

Ravenna 20.10.07

Lettera del Vescovo a conclusione della Visita Pastorale a Consandolo

Carissimi Don Alessio e Parrocchiani,

nel mese di febbraio 2007 abbiamo vissuto la Visita Pastorale.

Un'esperienza veramente bella di fede, di comunione e di grazia, il Signore stato veramente presente e ci ha arricchito della sua Parola, del suo perdono e dei suoi doni.

Ringrazio i! Signore, ma ringrazio anche tutti voi per l'affetto che mi avete dimostrato, per la disponibilit ad essere presenti agli incontri e per l'impegno con cui avete preparato i vari momenti.

1.   GLI INCONTRI. Sono stati tanti! Gli incontri coi bimbi del catechismo e i genitori, con i ragazzi e i giovani, con le Suore e gli ammalati. La visita alla Scuola Materna, alla Scuola elementare e media. La S. Messa al cimitero. La visita a fabbriche e negozi. Ho poi incontrato vari gruppi: Consiglio di Partecipazione, AVIS, AIDO, Pensionati, Gruppo teatrale, Alpini, Pescatori, Cacciatori, Calcio, Gruppo fotografico, Gruppo attivit natalizie, Fondazione Salvatori, Circolo ACLI. Ho poi vissuto con voi la celebrazione delle ceneri, la liturgia penitenziale e la S. Messa conclusiva.

2.   MOTIVI di GRATITUDINE. Sento il desiderio di ringraziare il Signore e tutti voi. Mi avete dato la possibilit di incontrare tante persone, di dialogare, di ascoltare e di conoscere la situazione della parrocchia e del paese, che oggi abitato da circa 2300 persone.

Ho notato:

        tanta vivacit e ricchezza di gruppi e di iniziative, sia in paese che in parrocchia.

        La parrocchia offre preziosi momenti formativi (catechesi, Lectio Divina).

        La presenza delle Suore e la Scuoia Materna sono un dono importante per la comunit.

        La S. Messa ben animata (ministranti, coro, lettori, gruppo liturgico).

        La chiesa pulita e ordinata.

        Esistono il C.P.P. e il C.P.A.E. (coi quali ho parlato durante e dopo il pranzo).

3. INDICAZIONI PASTORALI.

a) Catechesi: l'ascolto della Parola fondamentale per la crescita della vita di fede, la testimonianza e la vita di Chiesa. Raccomando a tutti, adulti e giovani, di partecipare con assiduit ai momenti FORMATIVI (Catechesi. Riunioni. Lectio Divina). Suggerisco di proporre Esercizi Spirituali parrocchiali.

b) GIOVANI (Post. Cresima, adolescenti e giovani). Ci sono piccoli gruppi. Vanno potenziati. Chiedo a chi viene d continuare, di accogliere il Signore e di invitare altri...

e) Catechismo: bene coinvolgere di pi, nel cammino di fede dei fanciulli, la "COMUNIT EDUCANTE" (famiglia, catechisti, parrocchia). Suggerisco di favorire la nascita dell'Azione Cattolica e di conseguenza di dare inizio all'Azione Cattolica Ragazzi. L'esperienza di GRUPPO A.C.R. aiuta i ragazzi a continuare il cammino anche dopo la Cresima, rende pi facile la partecipazione alle attivit dell'Oratorio, ai Grest, ai Campi estivi.

d)   LITURGIA e RELIGIOSIT POPOLARE. Si fa gi tanto! Raccomando di continuare sulla strada del miglioramento: pi formazione; crescita della vita di fede, Confessione
frequente; partecipazione all'Eucaristia (fede, amore, raccoglimento, coinvolgimento).

e)   Famiglia: una delle realt sociali ed ecclesiali pi preziose. Ma minacciata in tanti modi. Va evangelizzata, preparata, aiutata, sostenuta e difesa. Sarebbe utile promuovere la nascita di un "GRUPPO SPOSI" a livello parrocchiale o interparrocchiale.

f)      Accoglienza fraterna verso le famiglie nuove e le badanti. Chi arriva particolarmente sensibile ad un sorriso, al dialogo e a proposte di inserimento.

g)   Preghiera per le vocazioni sacerdotali. Il Signore cloni la vocazione sacerdotale a qualcuno dei vostri ragazzi e giovani. Il compito del Prete grande, prezioso e bello. Se ne accorgono le comunit che non hanno questo dono. Aiutate, come potete, il seminario. Pregate molto per i seminaristi. I vostri sacerdoti di domani sono i seminaristi di oggi. Siate tra quelli che ringrazieranno il Signore per aver visto nascere e crescere una vocazione sacerdotale. chiaro che non dovr mancare la preghiera perch il Signore ci doni persone consacrate, sacerdoti, laici impegnati, famiglie cristiane.

4. LE STRUTTURE. Hanno bisogno di interventi e di restauri. Per ora consiglio:

-         di sensibilizzare la popolazione e di cominciare a raccogliere contributi, per mettere da parte una somma che permetta poi di iniziare i lavori,

-         di elaborare i progetti,

-         di fare un elenco dei lavori da eseguire, secondo un criterio di urgenza e di priorit, al momento opportuno, coi dovuti permessi, si inizieranno i lavori.

Giuseppe Verucchi